Home » Cultura » Al via l’edizione 2015 di Torino che legge

20 aprile 2015

Al via l’edizione 2015 di Torino che legge

Da oggi fino al 25 aprile una serie di iniziative sulla lettura animeranno le strade della città, con appuntamenti per tutte le età e per tutti i gusti

Antonella Capalbi

“Torino che legge” si svolge da oggi al 25 aprile

Scrivere è sempre nascondere qualcosa in modo che poi venga scoperto”. Così Italo Calvino si esprimeva a proposito della necessità di ogni scrittore di racchiudere un segreto tra le pagine delle proprie opere, nella speranza che qualcuno lo trovi. E di segreti racchiusi nelle pagine della letteratura si animeranno le strade di Torino da oggi fino al 25 aprile in occasione di Torino che legge, appuntamento ormai abituale per una città che dimostra da sempre un interesse variegato verso le iniziative connesse alla lettura. Variegato esattamente come il programma di questa edizione, che annovera una serie di iniziative realizzate in collaborazione con diversi enti partner.

ALCUNE INIZIATIVE
In una sorta di romanzo di formazione, si parte dall’infanzia perché tra i diversi eventi previsti per oggi rientra A scuola senza zaino, attività di promozione della lettura nelle scuole condotta dagli stessi studenti dei diversi istituti scolastici torinesi.
Proseguendo con il programma, il 23 aprile – altra data fortemente significativa poiché coincide con la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore – Piazza Palazzo di Città ospiterà la seconda edizione di Portici di carta per Sant Jordi che vedrà il coinvolgimento delle diverse librerie della città e di tutti gli enti partner dell’iniziativa; nel corso dell’evento, ogni lettore riceverà in omaggio una rosa, com’è tradizione nella cultura catalana.
Nelle ultime battute il calendario degli appuntamenti propone poi due momenti di riflessione: un evento di approfondimento previsto per il 24 aprile durante il quale, al Rettorato dell’Università di Torino, si discuterà di Libri e lettori. Presente e futuro della lettura in Italia, con una presentazione degli ultimi dati Istat sul tasso di lettura nel nostro paese, e un’occasione di riflessione sul tema della Liberazione proposta dal Circolo dei Lettori per il 25 aprile, con musiche e letture sull’argomento.

GLI ENTI PARTNER
Il panorama di eventi prevede il coinvolgimento di diverse realtà attive all’interno del panorama culturale torinese: partendo dalle Biblioteche Civiche, passando per il Circolo dei lettori, la Generalitat de Catalunya, l’Università e il Politecnico, fino ad arrivare alle tante librerie della città.
Tutto ciò a conferma di quanto un’attività di promozione culturale e sociale non possa che partire da realtà concrete e vive come quelle che operano sul territorio e la rete di iniziative costruite dalla città di Torino sembra confermare quanto la lettura costituisca la forma di relazione privilegiata per eccellenza e che le pagine di un libro costituiscano i fili raffinati di una trama intrecciata di rapporti profondi: proprio come quelli intessuti in forma di fili colorati dagli abitanti della Versilia descritta da Calvino.

Tag: , , , , ,

Categorie: Cultura

Lascia un commento