Home » Musica » Con SoundTube la metro ha un nuovo suono

16 maggio 2018

Con SoundTube la metro ha un nuovo suono

Da qualche mese in tutte le stazioni di Torino va in onda una trasmissione radiofonica, pensata e condotta da giovani, per promuovere la nuova musica emergente

Giuseppe Roccia

Se siete passeggeri abituali della metropolitana torinese forse nel primo pomeriggio vi sarà già capitato di ascoltare SoundTube , un nuovo programma radiofonico condotto da un piccolo gruppo di giovani torinesi. Attiva da marzo, la trasmissione va in onda su Radio Gtt dal lunedì al venerdì dalle 13,45 alle 14,15.
Abbiamo intervistato per voi i protagonisti di questo nuovo spazio musicale: Stefano Morena, Davide Milani e Gea Venturino.

SoundTube

Stefano Morena, Davide Milani e Gea Venturino di SoundTube

Come è nato SoundTube?
Davide Milani: «L’idea nasce nel luglio 2016: all’epoca ero uno studente e sognavo di poter sentire negli altoparlanti delle stazioni della metro non solo artisti famosi ma anche la musica di nuove band. A settembre dello stesso anno, con il mio amico Stefano Morena entro in contatto con l’Associazione culturale Klug e a fine 2017 insieme vinciamo due bandi finanziati dalla Città di Torino, che permettono a SoundTube di coprire le spese di avvio del progetto e i costi di registrazione delle puntate della prima stagione».

Quindi si è avverato il sogno di dare spazio a band emergenti torinesi?
Stefano Morena: «Assolutamente sì, artisti e appassionati possono proporre i loro brani per la programmazione inviandoli direttamente alla nostra redazione, aggiungendo eventualmente una breve biografia artistica o qualche curiosità sul loro progetto musicale. Inoltre è possibile interagire con SoundTube attraverso Instagram, postando immagini e video con l’hashtag #soundtube, per proporre contenuti da inserire nelle puntate del programma».

Quali sono i vostri obiettivi? A chi si rivolge la vostra trasmissione?
Gea Venturino: «Vogliamo dare voce alla musica che suoniamo e ascoltiamo, allo stesso tempo siamo motivati a promuovere un modo nuovo di fare radio, in continuo contatto con il mondo della nostra generazione. Usiamo la “voce” della metropolitana per trasmettere musica autoprodotta e completamente “Made in Torino”. Per noi è un modo leggero e coinvolgente per fare promozione a favore della città».

Perché vi definite una radio interattiva?
D.M.: «Insieme all’Associazione Klug, siamo sempre pronti a promuovere strumenti innovativi di produzione e fruizione artistica e culturale attraverso forme di partecipazione attiva del pubblico. Crediamo nel valore delle esperienze culturali e artistiche come fattore positivo di trasformazione sociale».

Avete altri progetti in futuro?
S.M.: «SoundTube sta riscuotendo grande successo, la risposta del pubblico e delle band emergenti ci sta dando nuova energia per andare in onda. Stiamo ampliando la nostra giovane redazione e parallelamente stiamo partecipando a nuovi bandi per rendere sostenibile il progetto sul lungo periodo. Per fortuna l’associazione Klug ci ha “adottato”, infatti insieme stiamo pensando a nuovi format culturali sempre più integrati: nello specifico saremo la radio ufficiale dei prossimi Smartrams  – Street moving art ’round Turin, progetto itinerante di innovazione culturale che attraversa lungo binari i diversi quartieri di Torino. Inoltre stiamo lavorando anche a un nuovo progetto di audience engagement, un processo per rendere l’arte più accessibile che vedrà l’introduzione della realtà virtuale in importanti luoghi della cultura torinesi».

 

Tag: , , ,

Categorie: Musica

Lascia un commento