Home » Lavoro » And What If: collage, sartoria e natura

9 gennaio 2019

And What If: collage, sartoria e natura

Creazioni dal sapore vintage, mascherine antismog e zaini cuciti a mano sono le produzioni dell’artista Chiara Giordano

Fabio Gusella

State passeggiando per la strada quando lo sguardo vi cade sul bordo di una panchina, dove giace apparentemente dimenticato un cuscinetto ricamato. Legato al tessuto, un insolito biglietto: “Se ti ha fatto piacere trovarmi, portami con te o lasciami in un luogo in cui qualcun altro possa trovarmi”.
Da sempre, l’arte è la voce della nostra fantasia. Se si dovesse individuare una frase capace di sprigionare la nostra immaginazione, comincerebbe probabilmente con due brevi parole: “E se…”. And What If è il nome del progetto artistico che raccoglie molte delle creazioni di Chiara Giordano, giovane artista freelance autrice di collage e creazioni tessili artigianali, visibili sia su Facebook che su Instagram.

Un collage di Chiara Giordano

LA NATURA TI TROVERÀ
“E se…”. Chiara comincia a riempire quei puntini di sospensione tre anni fa. È da poco arrivata a Torino – ci racconta – quando realizza il suo primo collage: la figura di un uomo, ritagliata da un vecchio giornale, ruota un compasso aprendo un profondo squarcio dal quale fuoriescono alcune formiche. «Da quel momento ho scelto questo piccolo insetto come simbolo del mio progetto: vi ho fin da subito riconosciuto qualcosa di affascinante, capace di esprimere appieno la potenza della natura». Come ci spiega qualche minuto dopo, infatti, il mondo naturale ha sempre occupato un posto di primo piano nella sua vita, fin da bambina.
Inoltre qualche anno fa le capita di assistere a una scena impressionante: mentre lavora in un’azienda agricola, nota due cani intenti a contendersi una gallina con i denti e con le unghie. «È stato un momento piuttosto violento – dice – ma mi ha aiutato a capire che la natura, in quel momento rappresentata da quei due cani, è tutt’altro che buona: è spietata ma, a differenza dell’uomo, lo è senza alcuna cattiveria». Per questa forte attrazione nei confronti della natura, uno dei motti più amati (e ricamati) da Chiara sulle proprie creazioni recita Nature will find you (La natura ti troverà).

BLITZ NOTTURNI E CASE ABBANDONATE
Qualche tempo fa, dopo aver seminato per conto proprio alcune decine di collage e cuscinetti, Chiara entra in contatto con Ragnatela Street Art, un collettivo artistico torinese con cui comincia a organizzare alcuni “blitz” artistici notturni, durante i quali lascia qua e là per Torino alcuni suoi lavori originali. Blitz che continuano tutt’oggi, ma in solitaria: Chiara infatti ci confida che almeno una volta alla settimana lascia ancora per la città qualche collage in formato cartolina.
Inoltre, alcune fra le immagini che popolano i suoi lavori provengono da vecchi giornali spesso rinvenuti durante fortunate visite in edifici abbandonati e mercatini dell’usato. Immagini femminili, sensuali e naturali sono i soggetti preferiti da Chiara, che talvolta ama rielaborarli tramite l’uso di acquerelli e filo da ricamo.

SLOW FASHION
Ben due nonne sarte, un corso di sartoria appena concluso e un progetto da sperimentare: è così che Chiara, con la sua nuova macchina da cucire, ha cominciato a realizzare zaini-sacche, mascherine antismog e astucci cuciti e ricamati a mano e personalizzabili. In gastronomia esiste lo Slow Food, per cui la fantasia pone una domanda: “E se… Slow Fashion”?

 

Tag: , , , , ,

Categorie: Lavoro

Lascia un commento