Home » Cultura » Scelti per voi: Il colpevole, Copia originale e La paranza dei bambini

8 marzo 2019

Scelti per voi: Il colpevole, Copia originale e La paranza dei bambini

Due piccoli gioielli scoperti durante lo scorso Torino Film Festival e l’attesissimo film italiano diretto da Giovannesi e scritto da Saviano

Giovanni Mauriello

A Torino le giornate iniziano ad allungarsi, il cielo è sempre più terso e anche la temperatura sembra ormai essersi alzata. Tutto bellissimo, ma non basterà di certo qualche raggio di sole per impedirci di entrare nelle sale e fare l’ennesima scorpacciata di film. Prendete carta e penna: questi sono i tre consigli cinematografici di Digi.TO per il mese di marzo.

IL COLPEVOLE
È il film di cui tutti parlavano durante la scorsa edizione del Torino Film Festival (non a caso si è aggiudicato il premio alla migliore sceneggiatura e quello al miglior interprete, vinto dall’attore protagonista Jakob Cedergren): Il colpevole – uscito in tutto il mondo col titolo The guilty – è l’esordio alla regia di Gustav Möller, regista danese giovane quanto talentuoso.
Particolarità del film è che non vi sono altri ambienti se non il corridoio e le due stanze principali di una stazione di polizia. Al contrario di quanto si potrebbe ipotizzare, però, la tensione nel film sale perennemente fino a diventare ingestibile.
Asger Holm, il protagonista, è un agente di polizia che, per via di una non imprecisata infrazione, è stato confinato a rispondere al numero d’emergenza insieme ai colleghi più anziani. Durante un turno, però, riceve un’angosciante telefonata che terrà lui e lo spettatore col fiato sospeso fino alla fine del film.
Se vi ha incuriosito, a Torino è in programmazione al Cinema Greenwich.

COPIA ORIGINALE
Uscito negli Stati Uniti col titolo Can you ever forgive me, Copia originale, anch’esso passato per il Torino Film Festival, racconta la storia vera della scrittrice Lee Israel (interpretata da Melissa McCarthy) che per molti anni ha goduto di una certa fama come biografa. Finita la gloria, però, c’è il baratro: costretta a fare i conti con la mancanza di lavoro, Lee scopre di avere un grande talento come falsaria e inizia un’attività illegale.
Ottima l’interpretazione degli attori, il film risulta godibilissimo e in perfetto equilibrio tra spunti riflessivi e momenti di comicità.
A Torino è possibile vederlo al Cinema Nazionale.

LA PARANZA DEI BAMBINI
Unica quota italiana nella selezione di questo mese, La paranza dei bambini ha permesso all’Italia di aggiudicarsi l’Orso d’Argento per la migliore sceneggiatura al Festival di Berlino.
Il film, diretto da Claudio Giovannesi e tratto dall’omonimo libro di Roberto Saviano (che ne è anche co-sceneggiatore assieme a Maurizio Braucci) racconta la storia di sei ragazzini disposti persino a macchiarsi di reati a sfondo camorrista pur di diventare ricchi in fretta. Anche in questo caso lo scenario è una Napoli affascinante quanto pericolosa, luogo in cui i personaggi tentano faticosamente di trovare il proprio posto nel mondo alternando il ruolo di vittima a quello di carnefice con grande rapidità.
È in programmazione al Cinema Massimo.

 

Tag: , , , , ,

Categorie: Cultura, Primo piano

Lascia un commento