Home » Cultura » Una serata con i giovani fotografi del Crdc Young

11 Aprile 2019

Una serata con i giovani fotografi del Crdc Young

Ecco come si svolge un ordinario incontro del gruppo under 25 creato all’interno del Circolo Ricreativo Dipendenti Comunali

Carlotta Bianchini

Uno scatto dei giovani fotografi del Circolo Crdc Young

Vi avevamo già accennato, qualche settimana fa, dell’esistenza di un gruppo fotografico giovanile formatosi quest’anno in parallelo al gruppo “storico” del Circolo Dipendenti Comunali di Torino. In quell’occasione avevamo intervistato Massimo Zambon, uno dei tre responsabili del gruppo Young, che ci aveva illustrato brevemente le attività dei soci.
Qualche giorno fa siamo stati invitati dai ragazzi stessi a prendere parte a una delle riunioni, in modo da potersi conoscere e vedere da vicino come sono strutturati i loro incontri.

PER PRIMA COSA, LE FOTO
Quando arriviamo, conosciamo subito il primo dei giovani fotografi, Tancredi, che ci accompagna nella saletta per le riunioni situata al piano inferiore del circolo di corso Sicilia 12. Una sala al cui soffitto sono appese cartoline con bellissime immagini risalenti a un progetto fotografico presentato tempo prima a Paratissima dal gruppo senior.
Qui una ragazza di nome Martina sta mostrando sul proiettore le sue fotografie scattate pochi giorni prima a Venezia in occasione del Carnevale, ricevendo commenti, opinioni e consigli sia da parte dei compagni, sia da Glauco Poggioli, Lina Campanelli e Massimo Zambon, fotografi senior responsabili del gruppo. Subito dopo, ci spiegano che a ogni incontro vi è un momento di controllo e di confronto sia tecnico sia stilistico del materiale prodotto durante la settimana.

IL LAVORO DI SQUADRA
Ci raccontano poi dei loro attuali progetti: dalla prossima mostra fotografica prevista per fine aprile al lavoro sulle botteghe artigiane e in particolare possiamo vedere le fotografie scattate in un laboratorio dove si creano tamburi.
Tutte le attività del circolo prevedono un grande gioco di squadra. Infatti, per quanto lo scatto sia personale, il confronto e le frequenti uscite insieme per i progetti, così come la gestione delle riunioni e le proposte, fanno parte di un lavoro in team e di un’identità di gruppo che, essendo il circolo molto recente, si sta ancora formando.
A riprova di tutto questo, alcuni ragazzi affermano come ognuno, avendo anche competenze diverse, possa essere utile per l’altro, mettendo a disposizione ad esempio le proprie abilità in post-produzione.

IDEE E PROPOSTE
Dopo aver dialogato con i responsabili del gruppo e aver ricevuto preziosi consigli fotografici, assistiamo alla programmazione delle prossime uscite e all’assegnazione dei compiti. A votazione si sceglie di esercitarsi di volta in volta su un oggetto, sorteggiato a ogni appuntamento da una scatola e a noi è affidato il compito di estrarre il primo: le curve.
Cosa realizzeranno i giovani fotografi in questi giorni?

 

Tag: , , , ,

Categorie: Cultura, Primo piano

Lascia un commento