Home » Cultura » Scelti per voi: Midsommar, Spider-Man: Far from home e Il mangiatore di pietre

12 Luglio 2019

Scelti per voi: Midsommar, Spider-Man: Far from home e Il mangiatore di pietre

Paura, eroismo e un thriller tutto italiano ci terranno compagnia al cinema nelle prossime settimane

Luca Ferrua

Se anche le vostre vacanze sono saltate e vi ritrovate nell’afosa Torino senza alcun programma non disperate, perché i cinema (e la loro aria condizionata) non chiudono neanche d’estate. Ecco quindi i tre consigli cinematografici di Digi.TO per il mese di luglio.

Locandina film Spider-man: Far from homeSPIDER-MAN: FAR FROM HOME
Conclusasi la guerra tra Thanos e gli Avengers di cui vi avevamo già parlato Peter Parker torna nuovamente nei panni di Spider-Man quando viene ingaggiato da Nick Fury durante una gita scolastica per difendere il mondo (o l’Europa in questo caso) da una nuova minaccia: gli Elementali.
Rimasto da solo – o almeno in questo universo – lo scalamuri del Queens si trova quindi a doversi destreggiare tra pericolosi nemici e rivali amorosi. Spider-Man: far from home mescola abilmente commedia romantica adolescenziale e film action di supereroi, posando le basi per la nuova era del Marvel Cinematic Universe.

Locandina film Il mangiatore di pietreIL MANGIATORE DI PIETRE
Torniamo in Italia con l’ultimo film di Nicola Bellucci, regista già consolidato grazie a titoli come Grozny Blues, che nel suo primo lungometraggio di finzione riesce a ritrarre dettagli paesaggistici e psicosomatici con l’occhio allenato del documentarista.
Tratto da un romanzo noir di Davide Longo, Il mangiatore di pietre (in uscita il 18 luglio) racconta la storia di Cesare (Luigi Lo Cascio), contrabbandiere di clandestini che uscito di galera trova il figlioccio e rivale Fausto assassinato. La ricerca dei narcotrafficanti sospettati dell’omicidio e il feeling ricambiato ma mai assecondato con il commissario Sonjia di Meo (Ursina Lardi) si mescolano in una storia che parla di rimorso e del rapporto padre/figli. Da una parte infatti abbiamo il protagonista, padre senza figli, e dall’altra Sergio (Vincenzo Crea), un ragazzo che cerca di trovare la propria strada morale verso l’età adulta in un giallo psicologico che racconta i profondi legami di una piccola comunità montana e porta lo spettatore a riflettere sui propri affetti senza troppi giudizi o imposizioni.

Locandina film MidsommarMIDSOMMAR
Dani e Christian sono una giovane coppia americana che decide di partire per raggiungere un amico in Svezia e partecipare assieme alla classica festa di mezza estate. Quella che inizia come l’esperienza di una vita, una rilassante vacanza nella campagna dal sole perenne, prende però una piega inaspettata: nel loro villaggio infatti si tiene un festival molto particolare che dura nove giorni e avviene solamente una volta ogni 90 anni. Tra sorrisi, corone di fiori e campi sterminati in Midsommar – Il villaggio dei dannati (al cinema dal 25 luglio) i nostri protagonisti si troveranno invischiati in una setta pagana alle prese con una violenta cerimonia.
Un film ambizioso ed elaborato, dove i bucolici paesaggi scandinavi con la loro luminosità e i colori pastello fanno da sfondo a un horror conturbante e inquietante degno di Ari Aster, già regista dell’acclamato Hereditary.

 

Tag: , , , , ,

Categorie: Cultura, Primo piano

Lascia un commento