Home » Cultura » Un’estate senza mare

7 Agosto 2019

Un’estate senza mare

Tante giornate all’aria aperta per fare sport e vedere nuovi film in una Torino vivissima anche ad agosto

Luca Ferrua

Persone che fanno Qi Gong - estate senza mare

Qi Gong

Torino, si sa, d’estate può diventare un incubo: le temperature salgono vertiginosamente, l’umidità ci soffoca e gli amici con cui andare a bere fuggono verso lidi più freschi (o semplicemente verso quelli marittimi). La città si svuota e qui rimaniamo noi, poveri sfigati, pronti a rinunciare alle nostre beneamate vacanze estive per prepararci alla sessione esami di settembre o magari per un’improvvisa chiamata lavorativa.
Tuttavia trovarsi a Torino ad agosto non è necessariamente un male per chi sa vedere il bicchiere mezzo pieno: finalmente in palestra non dovremo più fare la coda per le macchine e parcheggiare diventerà (quasi) un gioco da ragazzi. Questa poi potrebbe essere un’ottima occasione per fare nuove esperienze, specie considerando che molte associazioni organizzano eventi proprio per sfruttare al meglio queste calde giornate estive.

UN’ESTATE AL CINEMA
Inutile dire che la settima arte sia da anni un fiore all’occhiello per Torino e cosa c’è di meglio che gustarsi un bel film all’aperto una sera d’estate, quando cala il buio e le temperature tornano a livelli accettabili?
L’esempio migliore non può che essere Cinema a Palazzo, l’appuntamento fisso dell’estate torinese che torna come ogni anno ad accompagnare le nostre serate. Fino al 31 agosto infatti Piazzetta Reale si trasforma in un cinema sotto le stelle, in grado di offrire un vasto palinsesto in grado di soddisfare anche il cinefilo più esigente. Siete dei nostalgici incalliti amanti del neorealismo italiano che ha portato il cinema nostrano sull’Olimpo mondiale? Gustatevi Ladri di biciclette, celebre capolavoro di De Sica; se invece preferite quelle commedie romantiche che negli anni Novanta hanno dominato la scena, allora nulla meglio di Notting Hill per chiudere il mese.

NON SI SMETTE DI IMPARARE
Se andare al cinema non fa per voi, ma preferite invece rompere la monotonia imparando cose nuove allora perché non iscrivervi a qualche corso per allargare i vostri orizzonti?
L’agenzia pubblicitaria Prima Posizione ad esempio apre le danze già il primo agosto con un seminario gratuito sulla Seo. Vi siete mai chiesti perché quando fate una ricerca su Google alcuni siti appaiano prima di altri? Siete degli appassionati di digital marketing? Allora questa mattinata potrebbe essere giusta per voi.
Se invece alla tecnologia preferite la manualità, la concentrazione e la serenità che deriva dal realizzare qualcosa con le proprie mani, allora potreste considerare un corso di xilografia giapponese. Sarà l’artista Hellory – all’anagrafe Maria Nella Ponte – a insegnarvi le basi di un’antichissima tecnica di incisione artistica su tavolette di legno con annessa inchiostratura e stampa a mano, tutto rigorosamente realizzato con materiali naturali, come vuole la tradizione.

RICONNETTERSI CON SÉ STESSI
Ci sono poi anche gli intransigenti, coloro che non rinuncerebbero mai al proprio allenamento quotidiano, o quelli perennemente agitati, che farebbero carte false pur di imparare una tecnica di meditazione che permetta loro di rilassarsi.
Per entrambi i gruppi (ma soprattutto i primi) non possiamo non citare i ragazzi di FitHomeless, un’associazione che organizza corsi di fitness all’aria aperta proprio per chi vuole tenersi in forma ma prova una repulsione claustrofobica quando deve sgomitare in palestra. Ogni lunedì preparano dei circuiti funzionali al parco del Valentino, con allenamenti a stazioni di intensità medio-alta volti a migliorare ogni funzione, dall’equilibrio alla coordinazione. Il giovedì invece l’allenamento si chiama cardio conditioning, durante il quale vengono alternati esercizi a corpo libero con una corsa in allungo di medio-alta intensità proprio per lavorare sulla componente cardio.
Se invece preferite attività più meditative, sempre al Valentino Elena Martinetto ogni giovedì organizza le lezioni di yoga di cui vi abbiamo già parlato, mentre se sentiste il bisogno di ricaricarvi prima di rientrare a lavoro sappiate che la scuola di arti marziali Ligorio Academy tiene delle lezioni mattutine di Qi Gong, una serie di pratiche meditative a metà tra la medicina tradizionale cinese e le arti marziali che punta ad accrescere la propria energia interna, detta appunto Qi.

 

Tag: , , , , ,

Categorie: Cultura, Primo piano

Lascia un commento