Home » Primo piano » 5 mete per i weekend autunnali

6 Novembre 2019

5 mete per i weekend autunnali

Abbiamo stilato per voi una breve lista di località perfette per immergersi nella natura e nei colori di questa stagione

Carlotta Bianchini

Treno in paesaggio autunnale - ferrovia Vigezzina-Centovalli

La ferrovia Vigezzina-Centovalli

L’autunno può sembrare un periodo poco adatto a escursioni e gite fuori porta. Il buio e i primi freddi fanno venire voglia di rimanere chiusi in casa a leggere un libro o ad affrontare una maratona di serie tv. Ma ci sono paesaggi che fanno tornare la voglia di lasciare il divano per avventurarsi all’aria aperta: ecco dunque qualche suggerimento per chi non vuole arrendersi alla pigrizia.

DENTIERA SASSI-SUPERGA
Partiamo dall’idea più semplice e comoda per tanti di noi, oltre che economica. La famosa linea tranviaria che collega Sassi a Superga è una certezza torinese. Aperta praticamente tutto l’anno è una soluzione panoramica per raggiungere la Basilica in totale relax.
Lo stile retrò delle carrozze della dentiera fa rivivere ancora oggi lo spirito dell’epoca in cui venne costruita, riportando i viaggiatori indietro nel tempo di circa un secolo. Nonostante il tragitto si riveli piuttosto breve, dai finestrini è possibile osservare le foglie degli alberi tinte delle calde tonalità autunnali.

IL TRENO DEL FOLIAGE
Un treno ben più grande, meta molto apprezzata in questa stagione è la ferrovia Vigezzina-Centovalli, linea turistico-panoramica tra le più belle d’Italia. Collega Domodossola, Locarno e il Lago Maggiore, fino alla Svizzera. A renderla tanto particolare è il tragitto che compie attraversando 31 gallerie e 83 ponti in un percorso lungo 52 km. Il panorama comprende cascate, boschi e fiumiciattoli in un angolo del nostro paese totalmente immerso nella natura.
Questa linea ferroviaria offre anche la possibilità, inclusa nel biglietto, di scegliere delle tappe lungo il percorso, permettendo ai passeggeri di visitare cittadine pittoresche come Domodossola e Locarno.

SANTUARIO D’OROPA
Rimanendo in tema foliage, anche tra i sentieri che collegano Biella al Santuario d’Oropa i colori del bosco offrono uno spettacolo magnifico, riflettendo nei nostri occhi tonalità di giallo, rosso e marrone.
In questo angolo delle Alpi Biellesi e in particolare di Valle Oropa, gli itinerari sono numerosi e tutti meritevoli. Trekking semplici o impegnativi, funivie, rifugi e laghi. Ma è sufficiente restare nei dintorni della Basilica Antica per godere di un ottimo paesaggio.

LANGHE
Le famose colline piemontesi patrimonio dell’Unesco offrono allo spettatore un dipinto naturale dalle mille sfumature di colore che si protraggono per chilometri su campi e vigneti. Qualsiasi località scegliate è perfetta per vivere l’autunno, ma se possibile, è consigliato individuare qualche punto panoramico. Come le torri medievali di Barbaresco e Murazzano ad esempio, o il Belvedere di Diano, o anche le 50 panchine giganti sparse lungo il territorio.

LAGO D’ARPY
Concludiamo questa piccola lista con una località un po’ più in quota: il Lago d’Arpy (Morgex), 2.066 m. Ne avevamo già parlato, considerandolo una delle gite più interessanti per scoprire i panorami valdostani. In questa stagione che precede le prime nevicate si mostra ancora più intrigante e il riflesso delle foglie degli alberi sulle acque calme del lago ha fatto sì che questa meta sia scelta in questi giorni da moltissimi escursionisti e fotografi.

 

Tag: , , , ,

Categorie: Primo piano, Vacanze-weekend

Lascia un commento