Home » Mobilità » I nuovi autobus per Torino

4 Settembre 2019

I nuovi autobus per Torino

Gtt ha cominciato la sostituzione del parco mezzi della nostra città; alcuni sono già in servizio e sono meno inquinanti, più accessibili e predisposti per i tornelli

Paride Pasini

Nuovi autobus Gtt

I nuovi autobus Gtt sono meno inquinanti e più accessibili

I trasporti torinesi continuano la loro trasformazione. Come qualcuno avrà notato, dallo scorso 4 agosto sono entrati progressivamente in servizio 74 nuovi autobus, facilmente riconoscibili grazie alla livrea gialla e blu.

I MERCEDES CONECTO
I bus sono prodotti dalla Mercedes e fanno parte della gamma Conecto: 34 sono autosnodati (ossia pullman doppi) da 18 metri, 40 sono mezzi “normali” da 12 metri. Sono impiegati rispettivamente sulle linee 18, che collega le piazze Sofia e Caio Mario; 68, che va da via Frejus a Sassi; 56, da Grugliasco a Largo Tabacchi, in zona pre-collinare e 35, dalla stazione di Porta Nuova a Nichelino.
Tutti i nuovi veicoli sono diesel Euro 6 che andranno a sostituire progressivamente gli autobus Bredamenarini e Iveco con motorizzazione Euro 2. Questo consentirà di risparmiare il 21,6% di carburante e ridurre le emissioni di anidride carbonica (CO2) del 22%, degli ossidi di azoto (NOx) del 98% e del particolato dell’88%.

PERCHÉ ANCORA DIESEL?
In questi anni i motori a gasolio sono spesso stati indicati come una delle maggiori cause di inquinamento, quindi perché Gtt ha optato per questo genere di motorizzazione?
Come detto fa i nuovi mezzi riducono le emissioni inquinanti del 90% rispetto ai veicoli più vecchi. In seconda battuta è stata una scelta anche economica: il numero di mezzi da sostituire era molto alto e indire un bando per l’acquisto di soli mezzi a metano o elettrici sarebbe costato troppo. Inoltre i punti di ricarica o rifornimento di metano a disposizione dell’azienda sono meno numerosi di quelli per i veicoli con motori a gasolio.

ACCESSIBILITÀ
Con il rinnovo della flotta, Gtt ha voluto migliorare le condizioni di viaggio anche per chi ha difficoltà motorie. I Conecto da 18 metri sono dotati di due posti per le sedie a rotelle, consentendo a più persone di poter prendere lo stesso mezzo, senza dover aspettare il successivo.

MANUTENZIONE
Questa primavera è stata letteralmente rovente per i mezzi di Gtt, infatti alcuni autobus hanno preso fuoco. Per evitare questo tipo di incidenti l’azienda e il Comune hanno stipulato con Mercedes un contratto full service, che prevede che per 10 anni la manutenzione dei nuovi mezzi sia garantita dal produttore.

LOTTA ALL’EVASIONE
Su tutti i nuovi autobus acquistati di recente salita e discesa sono regolate in questo modo: si sale davanti e si scende dalle porte centrali e posteriori. Anche per i Mercedes sarà così, ma sugli autosnodati da 18 metri sarà possibile salire anche dalla porta posteriore.
Tutti i nuovi mezzi sono stati inoltre predisposti per l’installazione dei tornelli, ma prima questa modifica dovrà essere completata sulle linee gestite con mezzi elettrici, per proseguire poi sulla linea 30 (Torino-Chieri).

RINNOVO DELLA FLOTTA
Questi primi 74 nuovi autobus sono solo l’inizio del rinnovo del parco mezzi a disposizione di Gtt. Il prossimo anno verranno acquistati altri bus e anche nuovi tram, per permettere ai torinesi di viaggiare in modo sempre più efficiente, comodo e sicuro su tutta la rete.

 

Tag: , , , ,

Categorie: Mobilità, Primo piano

Lascia un commento